Caratteristiche dei nostri vasi


Tutti i nostri Vasi sono realizzati in RESINA, luogo ideale per la crescita delle piante, assicurando risultati difficilmente raggiungibili con i tradizionali contenitori in terracotta o ceramica.

La resina è un materiale a BASSA CONDUZIONE TERMICA, per questo i nostri Vasi mantengono meglio l'umidità anche in condizioni climatiche con forte radiazione solare o repentini sbalzi di temperatura.

1.Sono resistenti agli URTI e alle ROTTURE

2.ECOLOGICI: il materiale utilizzato è ATOSSICO e RICICLABILE

3.LEGGERI da spostare

4.Resistenti agli AGENTI ATMOSFERICI e adatti anche per l’ESTERNO

5.I COLORI  restano INALTERATI nel tempo

6.Facilmente LAVABILI utilizzando detersivi neutri

 

FAQ sui Prodotti Linea LECHUZA

Posso collocare il vaso all'esterno? 


Tutti i vasi LECHUZA sono dotati del sistema Troppo Pieno e Tappo di Scarico, per questo sono particolarmente adatti per l'uso all'aperto, basta togliere il tappo rosso di scarico. Quando si utilizza l’Inserto con Maniglie a Scomparsa, accessorio disponibile per questo prodotto, è necessario staccare anche il tappo presente nell’inserto, usando una moneta per svitare. L'acqua in eccesso quindi può fuoriuscire dal vaso dopo abbondanti piogge, impedendo così che la vostra pianta si impregni d'acqua.

I vasi dotato di troppo pieno e tappo di scarico può essere usato anche in ambienti interni? 

Nessun problema, i vasi LECHUZA con troppo pieno e tappo di scarico possono essere utilizzati anche all'interno. Tenere il tappo rosso di scarico saldamente in posizione quando si utilizza in casa. Utilizzare una moneta per serrare il tappo di scarico con fermezza. Il tappo di scarico è dotato di due anelli di tenuta affidabile ed evita così la fuoriuscita dell'acqua dal serbatoio.

Il vaso è resistente al gelo e ai raggi UV? 

Il vaso è in grado di resistere alla neve, ghiaccio o brina, ma ricordate: le piante devono essere resistenti al gelo! Resistenza ai raggi UV: le nobili lacche ad effetto ceramica e metallo rimangono brillanti negli anni.

Il vaso è infrangibile? 

Il materiale plastico con cui è realizzato il vaso lo rende molto resistente, anche in caso di caduta. Per le versioni laccate si consiglia di prestare particolare attenzione per evitare di graffiare o scheggiare il vaso con oggetti acuminati. Quando il vaso viene utilizzato all'aperto si consiglia, nel caso di vasi a colonna, di appesantire ulteriormente il vaso con grossi ciottoli o rocce, ad esempio, per dare più stabilità. Collocare i ciottoli o rocce nel vaso dopo il montaggio dei tubi di sostegno, ma prima di mettere l’inserto.

Come faccio a pulire meglio il vaso? 

Il vaso può essere pulito con un panno morbido e un detergente delicato. Il rivestimento di alta qualità è simile alla vernice automobilistica, prodotti di pulizia abrasivi o utensili non devono essere utilizzati sulle superfici del vaso.

Di quale materiale è fatto il vaso? 

Il vaso è realizzato con un processo di stampaggio a iniezione di una miscela di due componenti: PVC (polivinilcloruro) e PP (polipropilene) entrambi polimeri termoplastici tra i più utilizzati al mondo. Essi vengono poi ricoperti con finiture di alta qualità effetto ceramica e metallo. Gli accessori sono realizzati in ABS (acrilonitrile-butadiene-stirene), comune polimero termoplastico utilizzato per creare materiali leggeri e rigidi.

Che cosa è LECHUZA-PON?


LECHUZA-PON è un substrato minerale. Presenta le caratteristiche ottimali per la crescita delle piante. Inoltre il LECHUZA PON trattiene fino al 40% del suo volume in acqua e, al tempo stesso riesce a trattenere l’aria all’interno dei granelli. In questo modo LECHUZA-PON sostiene l’areazione delle radici pur fornendo il dosaggio ottimale di acqua per le piante. Il LECHUZA-PON è incluso nel kit di auto irrigazione.

Di cosa è composto il LECHUZA-PON?

La sua composizione è zeolite, pomice, pietra vulcanica e concime a lenta cessione, in questo modo le sostanze nutritive vengono rilasciate lentamente. La loro efficacia dura fino a 6-12 mesi, Al termine di questo periodo è possibile utilizzare i comuni fertilizzanti liquidi da inserire direttamente nel serbatoio dell'acqua.

Per cosa è utilizzato il substrato LECHUZA-PON?

Il substrato minerale LECHUZA-PON è l'alternativa ideale al tradizionale terriccio - in particolare in combinazione con il set di auto-irrigazione LECHUZA.
Inoltre, quando si invasano le piante nel terreno, LECHUZA-PON forma uno strato drenante tra il serbatoio del set di auto-irrigazione LECHUZA e lo strato di terreno. La quantità di LECHUZA-PON richiesto per lo strato di drenaggio è incluso nel kit del set di auto-irrigazione.

Come faccio a rinvasare le mie piante utilizzando il substrato vegetale LECHUZA-PON?

Rinvasare le piante utilizzando il substrato vegetale LECHUZA-PON è davvero semplice: togliere la vostra pianta dall’attuale vaso, allentare la zolla con attenzione e liberarla dai blocchi più grandi di terreno. Dopo il montaggio del set di auto-irrigazione all’interno del set LECHUZA, posizionare un dito di LECHUZA-PON in modo che agisca da drenaggio. A questo punto aggiungere la vostra pianta e riempire il vaso con LECHUZA-PON. Agitare leggermente e compattare il substrato vegetale, aggiungendo più LECHUZA-PON, se necessario; alla fine coprire con della terra.

È necessario aggiungere ulteriore LECHUZA-PON oltre quello presente nel kit del set di auto-irrigazione LECHUZA?

No, il quantitativo incluso nel kit è sufficiente per consentire una strato drenante tra il serbatoio e lo strato di terreno nel vaso. Ulteriore LECHUZA-PON è necessario solo quando si rinvasano le piante e si cambia il terreno. In quel caso posizionare un dito di LECHUZA-PON in modo che agisca da drenaggio, aggiungere la vostra pianta e riempire il vaso con il rimanente LECHUZA-PON. In alternativa è possibile piantare le vostre piante interamente nel LECHUZA-PON. Sono disponibili confezioni di LECHUZA-PON da 6L, 12L e 25L.

Può il CUBICO/DELTA/RONDO/DIAMANTE essere completamente riempito con la terra?


Il vaso può essere utilizzato per invasare direttamente la pianta; in alternativa è possibile acquistare l'Inserto con Maniglie a Scomparsa che permette di evitare di riempire tutto il vaso di terra, inserendo la pianta nell’inserto stesso. I comodi manici a scomparsa permettono di estrarre l’inserto dal vaso e riporlo dopo aver terminato i lavori di invasatura.
L’inserto LECHUZA è disponibile per tutti i vasi LECHUZA che si sviluppano in altezza.
Con un solo movimento, si inserisce o si rimuove facilmente dal vaso. In questo modo non è necessario piantumare ogni volta l’intero vaso.
Potrete invece preparare in anticipo diversi inserti con piante diverse in base alla stagione e successivamente alternarli nei vari contenitori risparmiando forze e tempo. La funzione di troppo pieno sul fondo del vaso evita il ristagno d’acqua per le piante posizionate all’esterno anche in caso di forti piogge.
Nel DIAMANTE e RONDO la maniglia dell’inserto, una volta inserito nel vaso, diventa una cornice decorativa che nasconde l’inserto e sottolinea il design raffinato.
Una combinazione geniale che unisce forma e funzione.

Che differenza c’è tra L’INSERTO IN e l’INSERTO OUT?

L'INSERTO IN/OUT è dotato di sistema di Troppo Pieno e Foro di Drenaggio.
In caso di collocazione all'esterno, sarà necessario estrarre  preventivamente la vite di drenaggio posta sul fondo del vaso, al fine  consentire al dispositivo denominato “troppo-pieno” il deflusso dell’acqua piovana in eccesso.
A differenza del suo omonimo nella versione IN/OUT, l'INSERTO IN non è dotato di Foro di Drenaggio. Per tale motivo non è possibile collocarlo in ambienti esterni.

Cos’è la fase di crescita?

Durante i primi 3 mesi dopo avere piantato la vostra pianta in un vaso LECHUZA con il suo set di auto-irrigazione, si deve innaffiare la pianta, bagnando direttamente la terra. Dopo circa 3 mesi le radici delle vostre piante saranno cresciute abbastanza fino a raggiungere la zona umida; a questo punto le radici sono in grado di attingere l'acqua dal serbatoio in maniera indipendente. Da quel momento in avanti sarà sufficiente riempire il serbatoio dell’acqua tramite il pozzetto di riempimento, ogni qual volta l’indicatore del livello dell’acqua indica il livello minimo.

Cos’è la fase di secca?

Dopo la fase di crescita riempire il serbatoio d'acqua a "Max" per la prima volta, usando il pozzetto di riempimento. LECHUZA offre ora la cura ottimale per le vostre piante. Nessun ulteriore innaffiamento è necessario per il momento! Se dopo pochi giorni o settimane l'indicatore del livello dell'acqua va a "Min" - non innaffiare subito. Questo è l'inizio della "fase secca" per la pianta - la durata della fase secca è di circa 1 settimana per vasi che misurano 21-43CM, e circa 2 settimane per vasi di grandezza 50 a 70CM. Dopo ogni fase secca, riempire il serbatoio dell'acqua a "Max".
Tuttavia che ogni tipo di pianta ha le sue specifiche esigenze e la fase di secca può variare. Per domande specifiche utilizzare il modulo di contatto o inviare una e-mail a info@decor-home.it.

Come faccio a concimare le piante in vaso LECHUZA con Set di Auto Irrigazione?

Per concimare le piante aggiungere un comune concime liquido ad ogni irrigazione, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione del fertilizzante. Il concime è meglio distribuito quando il terreno della pianta viene inumidita da sopra con semplice acqua.

Possono richiedere le istruzioni LECHUZA?

È possibile richiedere una copia delle istruzioni del kit di auto irrigazione, utilizzando il modulo di contatto o inviando una e-mail a info@decor-home.it.

 

FAQ sui Prodotti Linea ESSENTIAL e OLTREVASO

Posso collocare il vaso all'esterno? 

Se il vaso viene collocato in un area esposta alle piogge, è necessario forare la base del vaso con un trapano o un avvitatore, per consentire il drenaggio dell’acqua in caso di acquazzoni. Si consiglia di effettuare più fori, ma di piccolo diametro, e di posizionare alla base uno strato di argilla espansa prima di inserire la terra insieme alla pianta. L’argilla consentirà di impedire la fuoriuscita della terra dai fori e di assorbire l’acqua in modo da garantire il giusto drenaggio e l’umidità necessaria alle radici della pianta. Nel caso in cui il vaso viene collocato in una zona soggetta a forti escursioni termiche si consiglia di fare anche dei piccoli fori sulle pareti del vaso, dal lato non esposto alla visuale, per fare circolare l’aria ed evitare l’effetto ventosa che potrebbe verificarsi in seguito al passaggio repentino dal caldo al freddo e viceversa.

Il vaso può essere usato anche in ambienti interni? 

Nessun problema, in questo caso il vaso viene utilizzato come portavaso e non sarà necessario forare la base. Per evitare il ristagno dell’acqua si consiglia sempre di posizionare alla base uno strato di argilla espansa prima di inserire la terra insieme alla pianta. L’argilla consentirà di assorbire l’acqua evitando il ristagno e mantenendo all’interno l’umidità necessaria alle radici della pianta.

Il vaso è resistente al gelo e ai raggi UV? 

Il vaso è in grado di resistere alla neve, ghiaccio o brina, ma ricordate: le piante devono essere resistenti al gelo! Resistenza ai raggi UV: la superficie del vaso è inalterabile nel colore anche se collocato in una zona costantemente esposta al sole.

Il vaso è infrangibile? 

Il materiale plastico con cui è realizzato il vaso lo rende molto resistente, anche in caso di caduta. Per le versioni laccate si consiglia di prestare particolare attenzione per evitare di graffiare o scheggiare il vaso con oggetti acuminati. Quando il vaso viene utilizzato all'aperto si consiglia, nel caso di vasi a colonna, di appesantire ulteriormente il vaso con grossi ciottoli o rocce per dare più stabilità. Collocare i ciottoli o rocce nel vaso tramite il foro presente alla base (nel caso di vasi con base di appoggio) prima della invasatura della pianta.

Come faccio a pulire meglio il vaso? 

Il vaso può essere pulito con un panno morbido e un detergente delicato non abrasivo.

Di quale materiale è fatto il vaso? 

Il vaso è realizzato con speciali resine termoplastiche mediante la tecnica rotazionale che è un processo che conferisce ai vasi resistenza alle temperature elevate (così come a quelle basse), una grande solidità e una durata illimitata.